L'Italia supera il Belgio al tie-break e continua a sperare

Leave a Comment
Festa azzurra per la vittoria con il Belgio -
foto Federazione Italiana Pallavolo
Bonitta conferma quasi interamente la formazione schierata ieri, l'unica eccezione la fa Sansonna che prende il posto di una De Gennaro ancora alle prese con i postumi dell'influenza.
Il Belgio invece schiera uno starting six che ha tanto di "Italia", Dirickx - Van Hecke, Rousseaux - Leys, Aelbrecht - Heyrman e Courtois libero.
Nei primi scambi del primo set l'impressione è quella di vedere il continuo della partita di ieri, Bosetti e Centoni prede del muro e Del Core in difficoltà in ricezione.
La partenza azzurra é davvero da brividi, il Belgio sfrutta a pieno tutte le nostre difficoltà e si porta in vantaggio di 6 punti e 8-2 al primo time out tecnico.
Non va praticamente nulla nostra metà campo, Del Core non riesce e tenere in ricezione, Ferretti é costretta a gestire palloni difficili e di conseguenza le attaccanti forzano trovando parecchi errori, a tutto si aggiunge una correlazione muro-difesa pasticciona, tutti fattori che uniti ad una grande pulizia nel gioco belga spingono le tigri sul 13-6.
Centoni e Bosetti, con due muri, provano a lanciare la riscossa azzurra e il divario diminuisce fino al - 4 ma due errori della stessa Bosetti mettono fine al momento "sì" azzurro.
Il muro italiano é a tratti disastroso, il Belgio fatica poco a mettere palla per terra e si porta sul 17-10.
Bonitta butta dentro Orro-Diouf ma la storia non cambia, Bosetti é inutile alla causa e l'attacco azzurro si appoggia solo su qualche buona azione della neo entrata opposta azzurra; poco serve alle avversarie per per portarsi a casa un agevole primo set, 25-16.
Bonitta schiera in partenza Egonu per una spentissima Bosetti, é proprio la giovane azzurra a regalare subito un piccolo break e il primo vantaggio nel match alle azzurre, l'attacco sembra funzionare meglio, Guiggi schianta una bella fast ed é 8-5.
Finalmente iniziano ad arrivare buoni segnali anche dalla difesa, Egonu-Centoni sfruttano i contrattacchi, il Beglio soffre e va sotto 8-13.
Dirickx va a segno con un attacco di seconda intenzione, Van Hecke mette pressione al servizio e il vantaggio diminuisce fino al -2 (13-11) la serie di errori azzurra aumenta e le avversarie rosicchiano tutto il vantaggio.
Bonitta riprova il cambio Orro-Diouf e qualcosa si smuove, le azzurre con tre buone azioni si portano di nuovo in vantaggio 20-17, Diouf trova anche un ace e il vantaggio arriva al +4.
Van Hecke al servizio mette in grave difficoltà la ricezione azzurra e le tigri rosse tornato sotto 23-21, Diouf ci regala il primo set point, il primo set point lo annulla Leys e il secondo un muro su Del Core.
Si salva l'Italia con il punto di Diouf al terzo set point.
Inizio difficile anche nel terzo set per le nostre azzurre, tanti pasticci ma fortunatamenfe Egonu tiene a galla le compagne con quattro punti personali, ma come sempre ad alcune bellissime azioni corrispondono almeno 3-4 palloni difficili e anche questa volta il Belgio aggancia e sorpassa con 4 muri consecutivi (8-6).
Il bagher sembra essere uno sconosciuto per le nostre, primi tocchi in tribuna, alzate mal gestite e ricezioni completamente sballate regalano palloni e punti facili alle belghe che volano sul 14-8.
Le azzurre non sembrano essere concentrate, la difesa é a spasso per il campo e il Belgio mette a terra anche i palloni più facili, due muri tengono attaccate le azzurre ma a tratti la partita é incommentabile per quanto siano sciocchi gli errori che vengono commesse dalle nostre ragazze.
Chirichella però trova un buon servizio sul punto debole belga (Leys) e l'Italia torna sotto, Egonu di carica le compagne sulle spalle e le tiene attaccate nel punteggio ma le sua stessa concentrazione non é corrisposta dalle compagne che commettono ancora troppe sciocchezze e si lasciano sfuggire il set con il punteggio di 25-22.

Il terzo set vede di nuovo in campo Orro al posto di Ferretti. La giovane Enogu parte forte in attacco e poi batte bene 2-1 per l'Italia. Giocata di fortuna per la Chirichella ed è 3-1. Sul 4-2 lieve. Storta per Guiggi. Si ripete l'azione. Guiggi a muro 6-3. Errore di formazione per la Sansonna e poi tocco su battuta out 6-5 per l'Italia. Guiggi da la carica in fast 7-5. In difesa l'Italia fatica ancora e Leys non fatica a mettere a terra un pallonetto. Dentro Bonifacio per Chirichella e subito si fa stampare a muro. 7-7. Scambio lungo chiuso da Diouf con un bel l'attacco profondo da seconda linea e al time out tecnico l'Italia è avanti. La Van Hecke sbaglia la pipe e l'Italia respira 9-8. Rousseaux è in forma e porta il Belgio in parità. Bonifacio batte facile e la Rousseaux ancora a segno 10-10. Si va avanti punto a punto: Diouf aggiusta l'alzata e segna l'undicesimo punto. Diouf prima in attacco e poi in battuta 13-10 Italia. Doppia per la Diricxx e il tecnico belga chiama Time out per interrompere la serie positiva dell'opposta modenese.
Paola Egonu con un fortunoso mani out porta l'Italia al secondo time out tecnico (16-11). Leys mani out per 12. Egonu subisce un ace 13 per il Belgio. Van Hekche per il 14esimo punto. Egonu risponde con una bordata da posto 4. 18-14 Italia. 
Foto Federazione Italiana Pallavolo
Diouf riporta l'Italia a più 4 (19-15), Egonu al servizio mette in difficoltà la ricezione belga, scambio lungo e ancora Paola Egonu chiude il punto(20-15). La Del Core con un bel mani out di esperienza 22-16, la Heyrman regala all'Italia il 23-16. Bonifacio batte facile su Courtois e la Heyrman non sbaglia più. La Egonu segna in pipe il set point. E Guiggi chiude il set su una ricezione sbagliata della squadra belga. È tie break.
Si parte con il sestetto che ha vinto il quarto parziale e con Danesi al posto di Bonifacio.

Si parte 1-0 per il Belgio, Diouf pareggia in pipe 1-1.Leys in difficoltà 2-1 per l'Italia. Diricxx invade e l'Italia va sul +2. Danesi in fast e poi in primo tempo 5-2 Italia con l'allenatore belga costretto al Time out .Si rientra in campo e le furie rosse si conquistano il terzo punto con un mani out. Diouf mani out e Danesi con un primo tempo dietro 7-3. Diouf tocca la palla di Leys 7-4. Leys attacca in diagonale e Del Core si fa trovare impreparata 7-5. Van Hecke sbaglia al servizio e si va al cambio campo 8-5 per l'Italia. Aelbrecht in fast 8-6. Diouf attacca out, si riduce ancora il vantaggio delle azzurre. Bosetti per Egonu in seconda linea. Il Belgio impatta a quota 8. Gran difesa di Sansonna e Del Core chiude 9-8. Diouf sbaglia la battuta e torna la parità. Van de vyver al servizio, e Guiggi attacca una bella fast. Heyrman risponde in fast 10-10. La partita rimane equilibratissima;un pallonetto millimetrico di Egonu vale l' 11-10. Bordata di Diouf dalla seconda linea e l'Italia torna sul +2; Egonu ferma a muro la Rousseaux. Time out per il Belgio sul 13-10. Van Hecke non sbaglia la parallele e riduce lo svantaggio di un punto. Bonitta chiama il Time out. Orro e Danesi non si intendono e la palla cade nel campo italiano per il 13-12. Paola Egonu spara una bomba in diagonale, l'arbitro vede un tocco a muro ma il challenge smentisce,la palla è fuori per il 13-13. Orro fa una magia sotto rete e beffa la Heyrman 14-13 per l'Italia. Scambio lungo, Egonu non riesce ad attaccare 14-14. Leys ribalta la situazione per il 15-14 Belgio con un attacco sulle mani alte del muro; Bonitta ci vuole parlare sopra e chiama time out; il match point è annullato da Diouf; Egonu tira fortissimo in battuta e la positiva Danesi mura la Aelbrecht. 16-15. Ace di Egonu sulla linea di fondo campo! L'Itala vince 3-2 17-15 al tie break dopo qualche secondo di sofferenza in attesa del challenge che conferma la decisione arbitrale.
Con questa vittoria l'Italia rimane in corsa per la qualificazione alle semifinali in attesa della sfida alla Polonia.