VolleyMercato Maschile Ep.4: DHL saluta Modena, rivoluzione Lube, Rado e Trento al canto del cigno?

Leave a Comment
Nell'ultimo aggiornamento sul volleymercato maschile abbiamo parlato di calma prima della tempesta, e la tempesta non si è fatta di certo attendere in questi ultimi giorni.
Partiamo da una piazza dove tutto è ancora in stand-by come quella di Perugia dove tutti attendono l'ufficializzazione di Zaytsev e Podrascanin, mentre sono arrivate negli ultimi giorni le meno attese firme sui contratti umbri di Mihalo Mitic e Dore Della Lunga; due cavalli di ritorno che potrebbero tornare utilissimi a Kovac.
Sembra fatto anche l'accordo per il vice Atanasijevic che dovrebbe essere il bulgaro Velizar Chernokozhev, giovane opposto che l'anno scorso si allenò per qualche mese a Trento.

Ieri la società ha svelato anche il progetto del nuovo PalaEvangelisti, dopo la "minaccia" di qualche settimana fa di trasferirsi al Mandela Forum di Firenze.


Il progetto del nuovo PalaEvangelisti


il post di Matteo Piano su Facebook
C'è aria di rivoluzione di casa Lube che, dopo l'arrivo di Sokolov, ha annunciato quello di Alberto Casadei completando di fatto il reparto opposti.
Le notizie più succulente però sono arrivate nelle ultime ore dove, con l'affaire Piano che ha visto la presidentessa di Modena Catia Pedrini accusare Blengini di pressioni sul giocatore per portarlo nelle Marche e la seguente smentita del giocatore stesso via Facebook. Sono arrivate le parole di Beppe Cormio che ha di fatto svelato le strategie di mercato dei biancorossi, a precisa domanda sulla volontà di acquistare il numero 14 modenese il nuovo d.g. della Lube ha risposto "Matteo è un giocatore che ha grande spessore umano e tecnico, ma non rientra nei nostri piani. Noi la campagna acquisti nel ruolo l'abbiamo chiusa da tempo. Candellaro lo avevamo già definito un mese fa. Con lui abbiamo Cester e Stankovic. Terremo Grebennikov e porteremo a casa Pesaresi, per aver il libero italiano e poter utilizzare Stankovic".

Risalendo la A14 troviamo acque agitate prima a Modena e poi, imboccando l'A22, anche a Trento.
Partiamo dai campioni d'Italia di Modena che hanno visto rescindere il contratto di sponsorizzazione che li legava a DHL per altre 2 stagioni; non si può parlare di fulmine a ciel sereno in quanto per bocca della stessa Pedrini le intenzioni della multinazionale dei pacchi erano note in società da tempo.
Nella città emiliana si fa più pressante la caccia a nuovi compagni di viaggio per supportare l'avventura in Superlega; l'iscrizione non sembra a rischio soprattutto contando la squadra che la società modenese sta allestendo. Sembra infatti cosa fatta la nuova diagonale di posto3 con Le Roux che giocherà con Max Holt.
Catia Pedrini afferma che serve 1.5 milioni per allestire la squadra della prossima stagione; nei prossimi mesi, senza DHL a monopolizzare la maglia che nel prossimo campionato porterà il tricolore, sarà forse più semplice trovare nuovi investitori.


Radostin Stoytchev -
rapporto al capolinea?
Tira aria di rivoluzione anche a Trento? Negli ultimi giorni più che una domanda sembra sempre più diventare un'affermazione.
Sembra infatti sempre più incrinato il rapporto fra Radostin Stoytchev e la Trentino Volley, nonostante le smentite da parte di Mosna. Diverse vedute sulla gestione del mercato e screzi con una parte dello spogliatoio trentino starebbero portando all'addio dell'allenatore che, arrivato a Trento nel 2008, ha poi vinto tutto quello che si poteva vincere in Italia, in Europa e nel mondo.
La situazione all'ombra del Bondone è complicata, il mister bulgaro è amatissimo dalla piazza che lo vede non solo come un allenatore ma come un simbolo del volley a Trento e non solo. Non da meno va considerato l'aspetto economico della questione, una separazione sarebbe possibile solo se Stoytchev trovasse una panchina per la prossima stagione (Italia? Ankara? Modena?). All'orizzonte si affaccia Angelo Lorenzetti che avrebbe già un pre accordo con la società Trentina. Nei prossimi giorni ne sapremo sicuramente di più.

Nella vicina Verona la squadra è praticamente fatta, manca uno schiacciatore che prenda il posto di Sander (nelle ultime ore si è parlato di Dick Kooy che gioca con passaporto italiano dopo il matrimonio della scorsa estate). Viste le dichiarazioni di Cormio rimane da trovare un sostituto di Pesaresi con Balaso come alternativa possibile. Come vice Baranowicz torna in Superlega Adriano Paolucci.


Samuele Papi -
altra stagione in maglia LPR
Molfetta definisce il nuovo regista che prende il posto di Hierrezuleo, sarà il brasiliano Tiaguinho con Partenio suo vice. 
A Piacenza arrivano il prolungamento di contratto dell'intramotabile Samuele Papi e l'ufficialità dell'ingaggio di Simone Parodi.
Monza ufficializza sia Fromm in posto4 che Hirsh come nuovo opposto mentre conferma al centro Pieter Verhees che continuerà quindi a fare coppia con Thomas Beretta.
Ufficiale anche l'ingaggio da parte di Padova di Michele Fedrizzi dopo il positivo anno a Molfetta.

A Ravenna arrivano le conferme di Torres e Van Garderen, la panchina sarà affidata a Fabio Soli mentre in cabina di regia spazio a Luca Spirito. Milano annuncia l'ingaggio dello schiacciatore canadese Hoag proveniente dal Paris Volley (e figlio dell'allenatore Glenn Hoag).
Ancora nessun movimento dalla neo promossa Sora mentre si fanno sempre più insistenti le voci dell'ingresso in Superlega di Vibo Valentia; la richiesta di "wild card" è al vaglio della Lega che sembra però favorevole a tale operazione.

A presto per nuovi aggiornamenti di volleymercato!