A1 Femminile : Top e Flop della 6° giornata.

Leave a Comment
Pomì Casalmaggiore - Igor Gorgonzola Novara 3-0 (25-22, 25-13, 25-19)

Top : Stevanovic viene chiamata poco in causa in attacco, ma da comunque il suo contributo positivo con 5 punti e il 63%, ma fa il "solito" efficace a muro dove stampa per ben 5 volte le attaccanti avversarie.
La centrale serba è in testa alla speciale classifica per muri vincenti con 29 stampate all'attivo in sole 6 giornate di campionato.
Kozuch risponde ancora una volta in positivo, con una prestazione molto attenta in attacco, la tedesca mette giù 13 punti ma sopratutto limiti gli errori (1 solo) e incappa nel muro 2 sole volte.

Flop : Novara non entra praticamente mai in campo, una sconfitta che pesa molto sul morale ma sopratutto mette in "discussione" il lavoro di Pedullà.
C'è poco da salvare tra le fila novaresi, assente completamente il muro (con Chirichella che stampa uno 0), Cruz e Fabris in difficoltà in attacco passando anche per una ricezione che ha davvero fatto acqua (17% di doppio positiva). 


Nordmeccanica Piacenza - Liu Jo Modena 2-3 (25-22, 24-26, 25-21, 24-26, 10-15)

Top : aveva già impressionato in positivo nella scorsa giornata, Yvon Belien convince Gaspari che la schiera anche in questo match ottenendo risposto molto più che positive : 48% in attacco e 2 muri.
Heyrman si riprende dopo il "sonnellino" della gara precedente e mette a segno una prova delle sue : 15/26 (cercatissima in attacco) con ben 4 muri e due ace per un totale di 21 punti, seconda marcatrice per Modena con una cifra abbastanza insolita per un centrale.

Flop : Di Iulio non è in serata di grande forma, davanti viene spesso cercata da Ferretti ma fatica a trovare varchi nel muro e nella difesa piacentina. 
7/29 in attacco che costringe Beltrami a sostituirla, ma Scuka non fa meglio.


Imoco Volley Conegliano - Metalleghe Sanitars Montichiari 3-0 (26-24, 25-23, 25-17)   
   
Top : Easy si riscatta, bella prova per l'americana che si ritrova sui suoi livelli anche in seconda linea dove guida con un 61-53 ottimo la linea ricettiva.
Buona anche la prestazione in prima linea dove mette a segno 12 punti e lascia limpide le caselle "errori" e "murate subite" a testimonianza di una prestazione davvero attenta.
Barazza gioca titolare e lo fa alla grande, solita grande presenza fissa a muro con 3 stampate e un 5/6 in attacco che rasenta quasi la perfezione.

Flop : Ortolani parte titolare ma incappa in una serata davvero negativa, in due set e mezzo non trova continuità in attacco (1 su 6, 17%) e viene sostituita.
Il muro di Montichiari? Assente. Solo 3 il numero di muri messi a segno nel match, Gioli a referto segno uno 0 come molto delle sue compagne.


Foppapedretti Bergamo - Unendo Yamamay Busto Arsizio 3-0 (25-29, 25-21, 25-20)  

Top : finalmente abbiamo rivisto quasi totalmente la "vera" Barun, una partita, in attacco, decisamente positiva in attacco (13/30 e 43%) con Lo Bianco che ha potuto trovare un faro a cui alzare i palloni importanti.
Pisani nelle file di Busto è quella che spicca, buona la prova in attacco con il 45% e discreto anche il lavoro a muro con 3 centri.

Flop: delude per la prima volta Fondriest, parte titolare nei primi due set ma in campo la sua presenza non si sente, 2 palloni attaccati con 0 punti e 0 muri.
Delude anche Ylmaz, dopo la buona partita del turno precedente la turca si perde, attacca a fatica (3/12) e riceve al 17% di ++.


Il Bisonte Firenze -Obiettivo Risarcimento Vicenza 2-3 (25-16, 16-25, 29-27, 19-25, 8-15)

Top : Popovic fa danni enormi a muro, ben 8 le stampate che rifila alle avversarie (la metà esatte del totale di squadra tra l'altro), attacca anche alla grandissima con 11 punti su 17 palloni che equivalgono al 65% di efficenza.
Bella prova anche per Ninkovic che mette per terra 13 punti (11 in attacco con 2 muri).

Flop: fatica, e non poco, Negrini a trovare continuità in attacco.
Chiara è stata cercatissima da Van De Vyer ma non sempre è riuscita a trovare la soluzione giusta in attacco, per lei 32 palloni attaccati e 9 punti con un basso 28%, non troppo positiva anche la ricezione (28 di ++).
Dall'altra parte della rete Busa viene schierata dall'inizio ma mette in campo una prova incolore anche dal punto di vista dell'atteggiamento, attacca 8 palloni di cui uno solo messa a terra, inutile dire che Rossetto l'ha sostituita nel secondo parziale.


Club Italia - Savino Del Bene Scandicci 0-3 (12-25, 12-25, 17-25)  

Top : non erano richiesti gli straordinari in questo match, a Scandicci è servito poco ma le ragazze di Bellano hanno comunque mantenuto la concentrazione senza perdersi.
Buona la prova di Nikolova con il 52% (12/23) e Toksoy (45% in attacco con 3 muri).

Flop: una partita che ha offerto ben poco spettacolo, un Club Italia impalpabile e totalmente assente.
Faticano troppo le ragazze di Bonitta in attacco, male tutti gli esterni (Guerra al 17%, sostituita nel terzo, Egonu al 28%, D'Odorico al 13%) e molto poco convincenti a muro con soli 4 centri.