Europei 2015: Francia d'oro, ma storico argento per la Slovenia!!

Leave a Comment

Si gioca la partita più attesa, quella che dopo una lunga cavalcata assegna la medaglia d'oro: alla fine se l'aggiudicata meritatamente la Francia che diventa campione d'Europa battendo 3-0 la Slovenia!

Francia - Slovenia 3-0 (25-19, 29-27, 29-27) 
Avvio sprint per la Francia con due azioni immagini di tutto questo europeo: ricezione perfetta - diagonale "classica" di Rouzier e super difesa di N'Gapeth capitalizzata da Le Goff.
Toniutti imposta subito un gioco veloce, la Slovenia fatica a stare dietro agli attacchi francesi ed è subito 5-2 con una quick velocissima in posto 4 di N'Gapeth, l'invasione successiva e il mani out di Urnaut stoppano immediatamente la fuga.
Al primo time out tecnico é la Francia a presentarsi avanti con un muro di Le Roux su Kozamernik, al rientro in campo la musica non cambia e Toniutti trova l'ace su Cebulj per il +4.
Gasparini spreca un'alzata brutta e il divario aumenta fino all'11-6, il sedicesimo punto lo regala Le Goff con una veloce dietro al palleggiatore.
NGapeth suona la carica e i compagni lo seguono, Urnaut spara out e regala il primo set point, ci pensa Rouzier a chiudere una grande diagonale (25-19).

foto Slovenia Volleyball Team Facebook
É un'altra Slovenia quella che scende in campo nel secondo set e l'avvio ne è testimone, in pochi minuti la truppa di Giani é già al time out tecnico (8-3), complici due errori diretti francesi e due muri su N'Gapeth.
Urnaut prende per mano i compagni ma Rouzier fa lo stesso e porta i suoi sul -2 (7-9) con un mani out, il seguente servizio out di N'Gapeth dà fiato alla Slovenia che conserva il vantaggio di tre punti sfruttando tutte le occasioni in attacco grazie anche ad una efficace distribuzione di Vincic.
Sul 12-15 inizia la lenta rincorsa francese che si conclude sul 17-17 con la pipe in seconda intenzione di N'Gapeth, Gasparini sfonda da seconda linea e poi replica capitalizzando una bellissima alzata rovesciata di Cebulj, costringendo coach Tillie a chiamare il time out tecnico sotto 21-19.
Gasparini sparacchia out ma Vincic mantiene le distanze con un attacco di seconda intenzione tanto efficace quanto bruttino da vedere.
Le Roux pasticcia a muro e si fa impallinare da Urnaut regalando il primo di tre set point, qui però si spegne la luce in casa Slovenia.. Prima un errore al servizio regala il 22mo punto poi N'Gapeth capitalizza in contrattacco con un pallonetto spinto e pareggia i conti sul 24-24.
Alla roulette dei vantaggi a spuntarla é la Francia sfruttando l'errore al servizio di Kozamentakis e l'ace millimetrico di Rouzier che sceglie la battuta float.

La Slovenia ha carattere e lo dimostra nel terzo parziale, i ragazzi di Giani non mollano e rispondono subito allo sprint con cui i francesi aprono il set.
Rouzier é indiavolato e manda i suoi al primo time out tecnico sull'8-4, N'Gapeth schianta a terra lo slash per il 10-5, ma quando la partita sta per scivolare via Urnaut prende in mano la squadra e con due punti consecutivi avvicina i suoi fino al -1 (9-10).
N'Gapeth va ancora a segno, Sket invade e Rouzier insacca nel muro ed è di nuovo +3 Francia, Urnaut -ancora- riavvicina e Gasparini con un ace fortunoso segna il 13-14.
Gli sforzi sloveni vengono premiati con il solito Tine che chiude un'azione lunghissima che vale il 17-17, Kozamentakis regala anche il vantaggio ma il solito Rouzier impatta.
Finale di set palpitante: Rouzier mette a segno 4 punti e i galletti mantengono il vantaggio di un punto (22-21), Gasparini non si nasconde e con Urnaut continuano a martellare e segnare punti.
Il primo match point lo regala Pajenk con un servizio out ma Gasparini annulla, Vincic serve out, Rouzier attacca ma la palla viene giudica out ed è ancora parità (25-25).
Tillie piazza una bellissima diagonale ma Le Roux spreca servendo out, N'Gapeth sfonda in pipe ma c'è ancora un errore al servizio, questa volta è di Rouzier.
L'oppostone francese si fa perdonare con un mani out poi ci pensa N'Gapeth a chiudere.. E lo fa alla sua maniera, con un bilanciere pazzo e bellissimo.



PREMI INDIVIDUALI:

MVP : Rouzier (Fra)
Miglior schiacciatore I : Urnaut (Slo)
Miglior schiacciatore II : Ngapeth (Fra)
Miglior opposto : Zaytsev (Ita)
Miglior palleggiatore : Giannelli (Ita)
Miglior centrale I : Todorov (Bul)
Miglior centrale II : Yosifov (Bul)
Miglior libero : Grebennikov (Fra)
Premio fair play : Vlado Nikolov (Bul) 

NB: ben 2 premi (più quello fair play) alla squadra senza medaglia, senza contare che uno come Le Roux, per esempio, lo avrebbe meritato di più...e un solo premio alla squadra rivelazione che si prende la medaglia d'argento. E vabbè, ad ogni manifestazione individuale pare che siamo qui a parlare delle stesse cose!