World Cup: Italia, così si fa! 3-0 al Giappone

Leave a Comment
foto FIVB
Dopo lo stop contro gli Stati Uniti, l'Italia riprende la sua marcia e si sbarazza del Giappone in 3 set netti (21, 20, 15).

L’Italia col suo solito sestetto titolare parte forte sull’8-4, picchiando in attacco e servendo con precisione. Il Giappone recupera un break (7-9) con battute insidiose e si fa sotto a -1 con un ace di Shimizu in posto 1. I padroni di casa ci agganciano sul 12 pari, ma al secondo tempo tecnico siamo ancora avanti 16-14. Gli azzurri trascinati da un ottimo Zaytsev mantengono il break e lo incrementano con un grande attacco di Lanza (21-18) e con Juantorena al servizio allunga 23-18. Un servizio out giapponese regala ai ragazzi di Blengini il primo set 25-21. 

Nel secondo set il Giappone passa avanti per la prima volta nella gara (5-4, poi 9-7 approfittando di una schiacciata out di Zaytsev in contrattacco). Gli azzurri riacciuffano gli ospiti sul 13 pari e poi passano a condurre con 2 grandi muri consecutivi di Giannelli (17-16). Il Giappone inizia a sbagliare, l’Italia inizia a ruggire a muro con i suoi centrali (22-18) e incamera anche il secondo set grazie ad un attacco spedito out da Ishikawa.


foto FIVB
Inizio di terzo set spumeggiante con Juantorena che trova una serie al servizio spettacolare condita da ben 3 ace di fila (9-2). Gli azzurri procedono rilassati, ma incassano a loro volta 2 ace di fila (13-7), gli avversari nonostante il distacco non mollano (12-16 poi 14-17).
Con due buoni attacchi di Ivan e Lanza torniamo su un comodo +5 (20-15), poi il finale di set è un Zaytsev show che non vuole essere da meno del compagno Osmany e si prende il lusso di chiudere set e partita con 4 ace di fila strepitosi (25-15).


Nella partita di oggi, ancora buonissima prova di Zaytsev (ancora best scorer, 16 punti con 11/17 in attacco), a parte un passaggio a vuoto nel secondo set. 
La differenza l'hanno fatta sicuramente il reparto delle bande (ottimo Osmany, specialmente con le sue serie al servizio nelle quali l'Italia ha incamerato tanti punti) e l'ispirata distribuzione di Giannelli, sempre solido a muro e bravo a non farsi usare troppo da giocatori non dotati di tanti cm che amano il gioco veloce. 

Adesso pausa per il azzurri, si riprende il 16 contro l'Iran (ore 8.10 italiane).