World League, la finale è Serbia - Francia!

Leave a Comment
La finalissima che vale l'oro vedrà sfidarsi per la vittoria Serbia e Francia, e chiunque vinca sarà una new entry nell'albo d'oro della World League.
Vediamo insieme un breve riassunto delle due semifinali giocate ieri:

Usa - Serbia 2-3:


La prima semifinale di giornata prometteva di essere battaglia, e battaglia è stata: dopo una lotta all'ultimo colpo durata due ore e 40 minuti è la squadra di Grbic a strappare il biglietto per la finalissima di domani (non arrivava in finale dal 2009).

I primi due set sono da sogno per la Serbia: trascinata dai fratelli Kovacevic (18 punti a testa alla fine), sfonda il muro statunitense e si porta avanti tra l'incredulità di Anderson e compagni. 


Il terzo set è quello della vita per gli statunitensi, che alzano il loro livello di gioco e riescono anche a contenere la fiammata serba nel finale, seppur con molti brividi. Nel quarto la Serbia è ancora frastornata per non essere riuscita a chiudere la pratica e gli Stati Uniti ne approfittano per chiudere in comodità (25-20).

Quinto e decisivo set da cardiopalma: le due squadre continuano a picchiare fortissimo ma sono gli Usa a passare avanti 9-6. Qualcosa si inceppa però nella testa degli americani quando Christenson commette un fallo inutile tentando di alzare ad una mano per Anderson (11-10). La Serbia si riprende e Grbic, come ieri, si gioca la carta del cambio Okolic-Starovic: il primo serve alla grande e piazza anche l'ace del 14-12, il secondo fa 2 su 2 in attacco, prendendosi il lusso di mettere a terra il decisivo contrattacco del 15-12, dopo che Christenson aveva nuovamente servito una palla ingestibile ad Anderson.

Francia - Polonia 3-2:


Anche la seconda semifinale finisce al tie break e come accaduto un paio d'ore prima la Francia, che era avanti 2-0, molla la presa e si fa recuperare due set alla Polonia, che pero al quinto si arrende e spedisce in finale i transalpini.

Nei primi due set la Francia fa la voce grossa grazie agli attacchi di Ngapeth e Rouzier; Tillie, dopo uno 0/4 in attacco e un dolore al ginocchio, viene sostituito in pianta stabile da Marechal, che risponde presente con 11 punti, 10/18 in attacco. 

Nel terzo set la Polonia, spalle al muro, ingrana subito la quinta e si porta sul 13-8 per poi chiudere 25-19. Nel quarto si concretizza la rimonta polacca, nel segno di un ottimo Kurek (28 punti per lui alla fine). 

Nel tie break entrambe le squadre avanzano punto a punto, alla fine la spunta la Francia 17-15 al quarto tentativo.

Oggi in campo:

Finale 3/4 posto: Usa - Polonia ore 14 diretta Rai Sport 2

Finale 1/2 posto: Serbia - Francia ore 16.30 (differita ore 18 Rai Sport 1) 

[foto FIVB]