Il Volley Mercato Femminile - Puntata N.7

Leave a Comment
Ultimi botti di mercato per le società di serie A femminile che si apprestano a mettere a segno gli ultimi ingaggi per concludere le rose. 
Partiamo da Novara che ha proprio concluso il suo mercato proprio in questi giorni, a fare compagnia alle ragazze già ingaggiate arrivano la stellina serba Malesevic, schiacciatrice classe 1991 reduce da una stagione in Turchia con il Saroyer e assoluta protagonista degli European Games appena conclusi. 
Con lei arriva anche la 25enne opposta polacca Wawrzyiak (dal Pila) come vice-Fabris e Mabilo (classe 1996 dal Club Italia) come quarto centrale, che giocherà prevalentemente in B1.
Come fatto notare dal sempre saggio Alessandro Filippini, però, la finalista dello scudetto e vincitrice della Coppa Italia conferma solo 5 giocatrici su 13, cambiandone ben 8, tra cui l'intero reparto schiacciatrici.


In casa Montichiari si avvicina la fine ma mancano ancora da coprire un paio di ruoli (secondo libero e secondo opposto), ad arricchire la rosa sono arrivate Zecchin come seconda palleggiatrice e Lualdi (da Bolzano) al centro. 

Stessa identica situazione per Bergamo come posti ancora vacanti, ma da pochi giorni c'è anche l'ufficialità di Aelbrecht al centro della rete. 

Le ultime due società maggiormente attive sul mercato in questo momento sono Bolzano e Vicenza che dopo un iniziale torpore stanno cercando di completare le rose.
Martina Boscoscuro
A Bolzano in coppia con Garzaro ritorna Manzano dopo la stop della stagione scorsa. 
In posto quattro a martellare è stata confermata Waldthaler, un'altra conferma doveva essere quella di Bresciani ma qualche inghippo con il rinnovo ha portato le due parti alla separazione, è così la maglia da libero nella prossima stagione sarà vestita da Martina Boscoscuro. 
Due probabili arrivi sono Matea Ikic e la palleggiatrice croata Brcic.

Vicenza invece trova e ingaggia il suo opposto: Drpa, 26enne serba in arrivo dal Subotica. 
A fare da vice a Serena arriva la modenese Prandi che dopo un anno diviso tra Club Italia e Pavia approda alla corte di Rossetto.