World League: doppio 3-1 degli Azzurri all'Australia, l'Italia inizia col piede giusto

Leave a Comment
Fratelli (esordienti) d'Italia (foto FIVB)
La Trentino Volley è ancora in giro ad esibire il suo Scudetto tra tifosi e sponsor ma la stagione delle nazionali è già iniziata nel segno di nuovi esperimenti per coach Berruto. Gli azzurri sono dunque volati ad Adelaide per una doppia sfida con gli australiani guidati dall'italiano Santilli, che però non sono stati in grado di offrire molto di più della forza bruta dell'opposto Edgar. Entrambe le gare sono terminate 3a1 per l'Italia (25-19, 22-25, 25-21, 25-20 gara 1 e 25-20, 25-21, 23-25, 25-23 gara 2).

Proprio Edgar è l'indiscusso best scorer di questa due giorni, con la bellezza di 48 punti in 8 set. Cercatissimo dal suo alzatore Peakock (che gli ha servito la bellezza di 97 palloni), il gigante australiano da solo non è bastato per mettere veramente paura agli avversari. Non male anche le prove di Sanderson, autore di 16 e 14 punti. Bello rivedere all'opera anche il fortissimo libero Perry, la stella di questa squadra insieme al capitano Edgar.


il 5 tra Giannelli e Vettori (foto FIVB)
Nella metà campo azzurra prosegue il momento d'oro per Simone Giannelli, che ha collezionato l'esordio in maglia seniores con 1 set e mezzo da titolare nella seconda gara e una breve apparizione nella prima. Bene anche l'altro "trentino" Lanza, banda titolare di entrambe le gare affiancato una volta da Antonov e una volta da Randazzo (più qualche breve apparizione per l'altro esordiente Botto). Prova invece da rivedere a muro, dove gli azzurri hanno pasticciato veramente tanto, complice anche il ritorno in vigore della vecchia regola sull'invasione. Tanti tocchi nella parte inferiore della rete (specialmente nella seconda gara) sono costati un sacco di punti importanti ai ragazzi di Berruto. 
Tuttavia gli azzurri sono stati bravi a riscuotersi in entrambe le partite quando, perso un set per aver mollato un po' la tensione, hanno subito ripreso le redini del gioco e chiuso la questione a loro favore.


il tweet di Anzani subito dopo la seconda vittoria
Nella prima gara giocata venerdì Berruto ha schierato nel sestetto Travica-Sabbi, Lanza-Antonov, Anzani-Alletti e Colaci libero. Nella seconda partita dentro Randazzo per Antonov e Vettori per Sabbi, gli altri invariati.
Certamente il test non è stato particolarmente provante per gli azzurri vista la netta superiorità sugli avversari ma è stato comunque interessante per tentare di capire chi saranno i giocatori che poi potranno giocarsi i pochi posti nella formazione "A", considerando che mancano all'appello (per motivi di salute o di semplice riposo) gente come Juantorena, Parodi, Rossini, Zaytsev e il capitano Birarelli.

La prossima settimana si torna in Italia per la doppia sfida con la Serbia, venerdi a Pesaro e domenica a Bologna...Jumpin ci sarà, e voi??