Serie A1 femminile: Novara tiene il fattore campo, 3-1 a Casalmaggiore; martedì può chiudere!

Leave a Comment
Davanti agli oltre 4000 spettatori del PalaTerdoppio le ragazze di Pedullà si prendono gara3 di finale scudetto battendo con un perentorio 3-1 la Pomì Casalmaggiore; ora la serie si sposta a Cremona quando martedì sera Guiggi e compagne avranno la prima possibilità di chiudere la serie e portare a casa il titolo tricolore.


La cronaca : 


Nessuna sorpresa nei sestetti di partenza con Pedullà che si affida a Signorile - Barun, Hill - Klineman , Guiggi - Chirichella e Sansonna libero; Mazzanti risponde con Skorupa - Ortolani, Tirozzi - Gennari, Stevanovic - Gybbmeier  e Sirressi libero.
FOTO IGOR VOLLEY NOVARA
L'inizio del primo parziale vede Novara mettere subito le cose in chiaro grazie al buon turno di Chirichella al servizio scappa 6-2; le azzurre dominano in lungo il largo per tutto il set grazie all'audacia dai nove metri e ad un sistema di muro-difesa quasi impenetrabile per le ragazze in rosa. Verso metà parziale arriva la rimonta di Ortolani e compagna (13-10 e poi 15-12), ma è un fuoco di paglia, nonostante il buon ingresso al servizio di Bianchini, Barun sale in cattedra e chiude il parziale per le sue compagne (25-19).
Nel secondo set Casalmaggiore aumenta l'intensità di gioco giovandosi di una Tirozzi ritrovata e scappa subito (5-8), Klineman è in difficoltà e viene sostituita da una positiva Partenio che si fa trovare nuovamente pronta nel momento del bisogno (suo il muro del 10-11). La partita vive di strappi, Bianchini prende il posto di Ortolani e firma il punto del 10-14. Il finale di set è punto a punto, ci pensa Gennari con una grandissima parallela a firmare il 25-23 e portare la sfida in parità.
FOTO IGOR VOLLEY NOVARA
Parte convinta Casalmaggiore nel terzo parziale e si porta in vantaggio 5-3, Novara risponde immediatamente con un pesantissimo break che le vale l'aggancio e il sorpasso per il 9-5 (Chirichella attacco-muro e Hill con un muro su Stevanovic e una splendida parallela le protagoniste).
Klineman scaravante per terra la pipe che vale il 12-6 e il time out tecnico, al rientro in campo Novara dilaga in attacco, un'altra pipe, questa volte di Hill segna il 16-9.
Casalmaggiore fatica a trovare soluzioni in attacco, nemmeno Ortolani riesce a passare e si vede stampare già l'attacco da Guiggi per il 17-9, esce Serena al suo posto entra Bianchini ma la storia non cambia, Novara continua nella sua corsa con il doppio punto di Klineman (muro+attacco) e la diagonale di Hill per il 21-16.
La Pomì tenta lo scatto d'orgoglio e ricuce lo strappo fino al 21-16 ma Novara può gestire tranquillamente e chiude sul 25-19.
Inizio di quarto parziale simile al terzo, Casalmaggiore si porta in vantaggio 8-6 con Tirozzi e centrali protagoniste, ma sono gli troppi gli errori (servizio+attacco) che le ospiti iniziano a collezionare e ancora una volta le padrone di casa impattano e sorpassano con il servizio out di Stevanovic per il 9-8.
Barun e Klineman spingono sull'acceleratore e fanno segnare prime l'11-9 poi il 12-10, Novara scappa via e approfitta del calo definitivo di Casalmaggiore e si porta sul 15-11 sfruttando l'errore di Gybbemeyer. Klineman conferma il vantaggio in pipe e lancia le sue ad una chiusura "tranquilla" di set & match (25-17).