Il Volley Mercato femminile - puntata N.2

Leave a Comment

Seconda puntata di volley mercato femminile in cui cerchiamo di riassumere gli ultimi avvincenti movimenti del più avvincente momento estivo.

Le campionesse d'Italia salutano Marika Bianchini che ufficializza lei stessa la sua partenza, direzione Cannes.
Confermata la serba Stevanovic e e capitan Tirozzi, si tenta di trattenere Gibbermeyer, utilizzando anche la carta LLoyd, il cui accordo è ai dettagli. 
In partenza la panchina: Agrifoglio, Quiligotti, Klimovich.


Il rebus "allenatore" finalmente risolto con l'arrivo di Massimo Barbolini, ex tecnico del Galatasaray e della nazionale Italiana oltre alla parentesi Turca.
Novara dopo i saluti illustri, e l'ufficializzazione di Fabris, ha in arrivo un'altra giovane di talento: Caterina Bosetti, che dopo due anni all'estero (Brasile-Turchia) ritorna in Italia. 
Manca ancora all'appello però un posto quattro... Ritorna anche Aurea Cruz (le cui probabilità aumentano giorno per giorno)? O si proverà con la strada Rousseaux? 
A Bergamo è fatta per Leo Lo Bianco (biennale) e per Barun, oltre alla confermata dalla scorsa stagione : Plak.
Dopo la partenza di Melandri potrebbe arrivare Albrecht da Busto.. Resta quindi da decidere se puntare su una banda italiana o su un centrale italiano, in quest'ultima ottica sembra possibile la riconferma di Paggi.  Nel caso in cui si tratti per un posto 4 italiano arriverà la tanto sognata Piccinini?
Quasi certo anche l'approdo di Cardullo.
Piacenza continua nella costruzione del roster con l'arrivo della talentuosa Maya Ogneijvic al palleggio, insieme all'importante notizia della riconferma di Sorokaite.
Nodo opposto che sembra andare finalmente sciogliendosi, dopo la sicura partenza di Van Hecke (destinata forse alle campionesse d'Italia?) sembra poter ritornare in Italia in maglia bianco-azzurra la fortissima opposta Havlickova.
Sempre a Piacenza si fa il nome della giovanissima slovena Scuka come posto 4.
Team che va completandosi con Melandri (da Bergamo) e Pascucci dal Bisonte Firenze.  Il Valzer degli opposti continua con Diouf che raggiunge Dora Horvath a Modena e Nikolova, dopo il no al Bursa, sceglie Scandicci per riscattarsi, dove sembrava fatta per Francesca Piccinini ma un brusco stop dai suoi agenti ha di fatto congelato la situazione.
A Conegliano è tempo di addii: definitiva la cessione di Ozsoy che approda all'Eczacibasi e Barcellini firma con Montichiari. 
Aggiunto il quarto tassello in entrata con la firma della schiacciatrice statunitense Robinson.
Sembra aprirsi uno spiraglio per il ritorno in Italia di Valentina Arrighetti che giocherebbe in diagonale con Adams.
Arrivano ancora nuove pedine nello scacchiere di Busto Arsizio : regia affidata alla giovane Hagglund (scartate le opzioni Bechis e Camera) mentre al centro arriva la canadese Thibeault dal Legionovia. 
Si muove qualcosa nell'altra squadra veneta: a Vicenza corre il nome di Camera come palleggiatrice titolare.